Indicazioni per le relazioni scritte - Fondazione M.E.C.

contatore gratis per siti web
Vai ai contenuti
1. Quali sono le indicazioni per stilare le relazioni scritte di profitto al termine di ogni Corso (o modulo) di formazione?

 Ogni corso (o modulo) di formazione prevede una verifica scritta su quattro arti-coli tra quelli proposti per ogni corso. La relazione è personale e rispondente ai con-tenuti degli articoli.

 Per ogni Corso (modulo) sarà rilasciato ai partecipanti un Attestato di formazio-ne e aggiornamento, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, in attuazione dell’art. 1, comma 124, della legge 107/2015, decreto ministeriale n. 797 del 19.10.2016.

Indicazioni per le relazioni dell’Area dottrinale

1. Relazione sul libro “Alla scuola del Vangelo di Matteo”. La Pasqua settimanale degli educatori, MIMEP-Docete, 2019.

a) Leggere e meditare, settimanalmente, il commento esegetico del brano del Vangelo contenuto nel libro.
b) Annotare settimanalmente il proprio commento sul tema: Gesù “Maestro” ed “Educatore”, come risalta dal brano evangelico, anche alla luce delle meditazioni di S. Giovanni Battista de La Salle, poste alla fine di ogni capitolo (Parole che edu-cano).
c) Alla fine del percorso formativo (nel mese di novembre, al termine dell’anno li-turgico), dare unità alle proprie riflessioni settimanali sul tema: “Gesù maestro ed educatore” e  stilare la relazione finale che avrà come titolo: “I tratti fondamen-tali di Gesù “Maestro” ed “Educatore” alla luce del Vangelo di Matteo”.

2. Relazione sul libro “Alla scuola del Vangelo di Marco”. La Pasqua settimanale degli educatori, MIMEP-Docete, 2020.

a) Leggere e meditare, settimanalmente, il commento esegetico del brano del Vangelo contenuto nel libro.
b) Annotare settimanalmente il proprio commento sul tema: “Gesù Messia e Figlio di Dio”, come risalta dal brano evangelico, anche alla luce dei brani del Catechi-smo della Chiesa Cattolica posti alla fine di ogni capitolo (Parole che educano).
c) Alla fine del percorso formativo (nel mese di novembre, al termine dell’anno li-turgico), dare unità alle proprie riflessioni settimanali sul tema: “Gesù Messia e Figlio di Dio” e  stilare la relazione finale che avrà come titolo: “I tratti fonda-mentali di “Gesù Messia e Figlio di Dio” alla luce del Vangelo di Marco”.

3. Relazione sul libro “Alla scuola del Vangelo di Luca”. La Pasqua settimanale degli educatori, MIMEP-Docete, 2021.

d) Leggere e meditare, settimanalmente, il commento esegetico del brano del Vangelo contenuto nel libro.
e) Annotare settimanalmente il proprio commento sui temi: “Il Vangelo della gioia”,  “Il Vangelo della dei poveri, della tenerezza e della misericordia”, “Il Vangelo della salvezza universale”, “Il Vangelo della preghiera” come risalta dal brano evangelico, anche alla luce dei brani del Catechismo della Chiesa Cattolica posti alla fine di ogni capitolo (Parole che educano).
f) Alla fine del percorso formativo (nel mese di novembre, al termine dell’anno li-turgico), dare unità alle proprie riflessioni settimanali e  stilare la relazione finale che avrà come titolo: “Il Vangelo della gioia”,  “Il Vangelo della dei poveri, del-la tenerezza e della misericordia”, “Il Vangelo della salvezza universale”, “Il Vangelo della preghiera”.

Indicazioni per le relazioni dell’Area educativa

a) Leggere criticamente gli articoli di Rivista Lasalliana relativi ai singoli Corsi (mo-duli), inviati in PDF. Se sono più di 4, sceglierne 4.

b) Sintetizzare le tesi espresse dagli autori, quali risultano dalla lettura di 4 articoli tra quelli proposti, aggiungendo le considerazioni personali.

c) L’unica relazione dovrà contenere la sintesi di ciascuno dei quattro articoli. Il tito-lo della relazione è il tema del Corso; i paragrafi della relazione sono i titoli dei quattro articoli.

d) Non sono prese in considerazioni le relazioni “copia e incolla”,  stilate attingendo a siti internet.

Indicazioni per le relazioni dell’Area dei Carismi

1. Relazione sul libro: DONATO PETTI, “Opzione de La Salle”. Ripartiamo dall’educazione cristiana. Vademecum per Genitori e Insegnanti, Effatà editrice, 2019.

a) Leggere il libro e meditare il pensiero di S. Giovanni Battista de La Salle, patrono degli educatori cristiani.
b) Sintetizzare il pensiero pedagogico di S. Giovanni Battista de La Salle in dieci pun-ti, formulando un: “Decalogo dell’educatore lasalliano”.

Oppure, in alternativa:

De La Salle. Missione educativa (a cura di Donato Petti), Editrice Morcelliana, 2020.

a) Leggere il libro e meditare il pensiero di S. Giovanni Battista de La Salle, patrono degli educatori cristiani.
b) Sintetizzare il pensiero pedagogico di S. Giovanni Battista de La Salle in dieci pun-ti, intitolandolo: “L’educatore cristiano, secondo il de La Salle”.

2. Relazione sul libro: DONATO PETTI, “I carismi educativi, ieri e oggi", MIMEP-Docete, 2020.

Sintetizzare il carisma spirituale ed educativo di cinque Santi Fondatori/Fondatrici.



Per informazioni: Prof. Donato Petti  339.895.82.62
Mail - Direzione: donatopetti2015@gmail.com Segreteria: mec20.info@gmail.com

Logo Fondazione MEC
Collegamento Skype
Conversazione Whatsapp
Posta elettronica
Contatto telefono
M.E.C. insieme per l'educazione
Torna ai contenuti